Primo premio nazionale al concorso ” Una poesia per la pace” per studenti del biennio classico e della sezione carceraria

Il giorno 25 ottobre 2017 si è svolta, presso la biblioteca nazionale di Roma, la cerimonia di premiazione del concorso ” Una poesia per la pace” organizzato dalla E.I.P. (Ecole Instrument de Paix) e curato dalla professoressa Eugenia Tantucci.
Nel corso della cerimonia alunni delle attuali classi II e III B classico ( Celano Sabrina, Loschi Lucia, Sorrentino Silvia, Ranaudo Tania, Villani Silvia, Saggese Maria, Mazzeo Elisa, Santoli Pia Rossella, Pelosi Federica, Perotti Giusy) accompagnate dall’ex dirigente scolastico prof. Giovanni Ferrante e dalle docenti Lucia Mattera e Gabriella Cipriano (referenti del corso “Il mestiere di scrivere” incluso nel progetto d’istituto Scuola Viva) e dalla giornalista Teresa Lombardo,che ha collaborato in modo fattivo allo svolgimento di detto corso, hanno ricevuto un importante riconoscimento ovvero il primo premio nazionale con la pubblicazione del libro Le ali della libertà.

Tema del volume, curato dalla citata dottoressa Lombardo e dalle docenti Matera e Cipriano, la condizione delle carceri nel mondo, attraverso racconti, poesie, reportage scritti dalle alunne di cui sopra nonché da studenti della sede carceraria.

Presentato dall’ex dirigente scolastico come lodevole iniziativa che coniuga alla solidarietà e all’apertura verso il mondo la creatività, chiave di volta di una nuova metodologia, il volume ha riscontrato interesse e apprezzamento da parte della giuria per la qualità dei testi prodotti (scritti da detenuti e da chi ha saputo farsi interprete della loro condizione), corredati da immagini documenti e frasi d’autore.

Coppe medaglie pergamene sono state riconoscimento materiali di un lavoro che ha avuto le sue premesse in un continuo esercizio di ricerca e di scrittura e che ha offerto al nostro Istituto un’occasione (destinata a ripetersi) di arricchimento e visibilità a livello nazionale.

 

prof.ssa Lucia Mattera